Come orientarsi nella scelta del giusto software per la fatturazione elettronica verso la PA?

Se sei un libero professionista o una piccola e media impresa che ha appena iniziato a lavorare con enti della PA come comuni, ministeri ed enti pubblici ti sarai subito reso conto della vasta offerta di software per la creazione di fatture elettroniche verso la PA. Ti sarai certamente imbattuto nella vastità di annunci di advertising nel web che offrono il servizio con formule differenti. Prestando attenzione ti renderai conto che non tutti offrono il servizio con le medesime caratteristiche, alcuni infatti permettono solamente l’invio di fatture, altri solo la conservazione altri ancora entrambe le possibilità ma con uno spazio di archiviazione limitato. Normalmente i portali prevedono un’iscrizione che comporta poi la possibilità di scaricare e utilizzare il software di fatturazione elettronica.

L’offerta varia da software sempre gratuiti fino a quelli che richiedono subito il costo di un abbonamento.
Come orientarsi? Sicuramente leggendo bene le caratteristiche, confrontando le offerte selezionate e riflettendo su quanto risponde a ciò che ti occorre.
Personalmente credo che la fatturazione sia un processo delicato e importante in ogni attività e che sia difficile che uno strumento gratuito sia in grado di rispondere con affidabilità e completezza. L’invito è di preferire servizi con un’assistenza clienti a disposizione e che dia modo di poter utilizzare il sistema per un periodo di prova in modo da avere la possibilità di verificare se effettivamente è ciò di cui abbiamo bisogno.

Come passare da un vecchio fornitore a FATTURAELETTRONICA PA?

Dall’uscita della normativa ad oggi i fornitori di sistemi di fatturazione elettronica sono aumentati e sempre più offrono formule competitive. Spesso però non riescono a rispondere alle esigenze concrete di liberi professionisti o imprese che vogliono un sistema facile da utilizzare, veloce e attuale. Molti fornitori di sistemi di fatturazione elettronica sono nati due anni fa con layout e spazi di archiviazione che oggi risultano obsoleti. Il nostro sistema è apprezzato dagli utilizzatori per la facilità di utilizzo, lo spazio di archiviazione illimitato, l’ottimo rapporto qualità prezzo, l’assistenza sempre ottimale. Se hai iniziato ad usare un altro sistema per la fatturazione elettronica e non sei soddisfatto non preoccuparti, il cambio del software per la fatturazione elettronica alla pubblica amministrazione si può fare senza problemi. Puoi iniziare a inviare fin da subito le tue fatture con FATTURAELETTRONICA PA senza costi aggiuntivi per il passaggio dal tuo vecchio fornitore. Ti basterà iscriverti, accettare il contratto di uso gratuito ed iniziare subito attraverso il portale online utilizzando le tue credenziali.
Non hai bisogno di scaricare e sostituire il software perché con FATTURAELETTRONICA PA crei e invii le fatture direttamente dal tuo account.

Scopri subito come creare una fattura elettronica >>>

Cosa succede alle fatture già emesse e archiviate?

Come fare, una volta cambiato il software, ad avere accesso alle tue precedenti fatture elettroniche già emesse e già archiviate? La legge tutela questo nuovo sistema di fattura elettronica rendendo obbligatorio per legge la conservazione delle fatture emesse per un periodo di 10 anni.
Ecco che se ti dovessi accorgere che lo spazio di archiviazione del tuo fornitore non è sufficiente per la mole di fatture che emetti e decidi quindi di passare a FATTURAELETTRONICA PA, che invece prevede uno spazio per l’archiviazione illimitato, allora ti basterà accedere al vecchio software per la sola consultazione delle fatture già emesse ed iniziare a lavorare subito con FATTURAELETTRONICA PA. È sufficiente che controlli il numero dell’ultima fattura emessa e riprendi dalla stessa progressione con l’emissione delle nuove fatture.

Abbiamo creato un portale facile da usare e siamo a tua disposizione attraverso una live chat per rispondere a tutti i tuoi dubbi offrendoti assistenza continua. Inizia una prova gratuita del sistema utilizzando il tasto qui sotto.

fatturaelettronica-pa-attiva-subito